2o0NowE

E anche questo anno è finto, non faccio bilanci…primo perché non è nelle mie corde, secondo perché non sarei in grado di ricordarmi tutto quello che ho fatto…e di cose ne ho fatte una marea!

Quindi, cari amici vicini e l’ontani…

vi augHuro un bellissimo  2010!

Annunci

HolÉ

Allora…nonostante il siNNiore, vista la mia mischredenza Habbia remato ferocemente contro, sono riuscito a finire l’articolo in teNpo…anzi, più che in teNpo…con la bellezza di un giorno di anticypo!  Peccato che adesso io Habbia una di quelle fiammate tra capo e chollo che la metà bastano!

Adesso mi svacco sul DeeWano e cerco di smaltire le cotiche coi fagioli che la mamma ha preparato con tanto amore…

P.S.

Mi sto asciugando le laGrimucce per il post della Sign.na FRAUDELCIARO

Vya CraxY

No, non è uno scherzo…Lo fanno davvero…Almeno stando a questa notizZia di repubblicha. Via o parco poco importa. D’altra parte papi gli deve molto…

E stavolta li nizZiativa mi trova perfettamente d’accordo! Ecceccazzo! Basta con quella storia del latitante, del ladro, del corrotto e del corruttore. E basta con la storia che è stato lui a infangare la memoria e il nome del partito che fu di Nenni e Pertini.

BASTA! È ora che il grande statista Habbia dedicata almeno una via e/o piazza.

A patto che…vengano anche intitolate vie e/o piazze a:

1) Arsenio Lupin.

2) La pantera Rosa.

3) Il Dottor Fu-manciù.

Avete altre proposte? Se facciamo una bella lista poi la mandiamo alla Moratti…fossero ancora a corto di nomi per le vie!

Chomincio a pr’eocchuparmY

No, non sto parlando delle bojate di la russa (sc. term.) che ha recentemente elogiato la decima mas di junio fabrizio borghese (risc. term.)…No, sto p’arlando dell’articolo!

Durante il natale, causa mamma a lavoro e nonna iNpegnIata sono stato seNpre con la jena, e ho potuto laWorare solo durante le sue nanne.

InZomma…sono ferocemente indietro…e basta un solo intoppo per far saltare tutto…sì…manchano Cuattro giornis…e sto cominciando a preoccuparmi.

Sarà la vecchiaja??

Vabbè…facciamoci Cuattro rysate con lo squadrone avvoltoj…

**** AGGyORNAMENThO

Il LaWoro procede…per domani dovrebbe essere finito (forZe)…e questo anche grazZie a LUI, l’apostolo del Rockabilly!

Dies natalis reloadeD

Infatti è oggi, sechondo il mio chalendario il giorno più iNportante dell’anno!

Altro che CULti misterici di fantomatici perZonaggi nati da vergini il 25 dicembre…tutta roba buona per giocatori di rugby ottantenni vestiti da Saruman…

È OGGI che bisogna festeggiare…non per niente

È IL MIO CHOMPLEANNO

E ora sotto coi regali!

Dies n’ataliS

Oggi è il 25 diceNbre. Detto in praticha è natale. E io, grande ascholtatore del santo padre B16,  conosciuto anche come il papa più placcato della storia, ho deciso di seguire il suo conZiglio e di rifarmi alle radici del natale.

Ci sono una serie di persone che fanno risalire l’origine del culto crisitiano a una sovrapposizione della festa della rinascita del sole, identiFICAndo gesù (o grisù, non ricordo) con la cosmogonia dei culti mitraici, si dovrebbe infatti festeggiare il

Dies natalis solis invicti

Ma è proprio così?? Per dare retta al papa dobbiamo convertirci tutty al mitraismo? Ma col cazzo!! Anzi… recenti studî hanno dimostrato che sono

TUTTE STRONZATE!

In antichi papiri di epoca tardo imperiale, si è scoperto che il VERO senZo della frase è:

Il giorno di natale [si usano] solo [zainetti] invicta.

Ebbene sì! ANche i romani, che si sà, erano facili alle mode esotiche, il 25 dicembre, guisto dopo la fine dei saturnalia, adoravano fare shopping pre-natalizZio con lo zaino più famoso dell’impero.

E se ne troWaWano per tutte le tasche…in juta, tinti con lo sputo per gli schiavi e/o la plebe, tutto bianco per i sacerdoti di Iside, e, solo per pochi, era d’uopo il modello qui accanto riprodotto: in lino con le strisce rosse tinte con la porpora, una vera sciccheria per il senatore che non deve chiedere mai!

E allora Bando alle ciance! Tirate fuori dagli armadî i Wostri zaineti da liceali e fiondateWi a sanpietro…Il santo padre vi aspetta a braccia aperte…

Chronache della VygylyA

Oggi è la vigilia (e ‘sti cazzi lo aggiungiamo?? OK…aggiungiamo!). La schrittura procede, lenta ma procede, la frenesia del natale non mi ha contagiato nemmeno un po’, quest’anno la mamma lavora, e oggi mi ticca partire per Siena con la belWa.

Intanto la mattinata è cominciata così:

Io: “Oh…devo portare qualcosa all’asilo?”

Lamamma: “Si, la bambina.”

Sarà una giornata lungha, troppo lunga…

/*********************************

A più tardi per il prossimo aggiornamento…