Hing’erenzhe (ma leggIerissssime)!!!

Apre bocca bagnasco (sc. term), uno dei più in vista della chiesa cattolica apd. Parla e dice le sue stronzate, che sì, possono essere divertenti, ma alla fine fanno un po’ inchazzare…Perché l’esponente di uno STATO STRANIERO deve dire la sua SICURO DI ESSERE ASCOLTATO su tutto??

E certo anche i Cuotidiani che danno spazio a questi tipi strani che non trombano (o almeno così dichono), non pagano le tasse e si fanno i cazzi loro (rompendo le palle a noi) in quello staterello micranioso, refuso della breccia di porta pia, sì anche i quotidiani servi che danno spazio a queste idiozie…anche loro sono colpevoli.

Colpevoli di non lasciarli cuocere nel loro brodo.

Eccheccazzo!

Annunci

Lapi

Nel senZo del plurale di Lape, il triruote della Piaggio. Ora, partiamo dall’articolo: La Lape, Il Lape? Boh?

Resta il fatto che LA lape Piaggio ha scarrozzato in lungo e largo contadini, muratori, artigiani, sbaraccatori e robivecchi di ogni generazione e grado. Mezzo modestissimo si può considerare a ragion veduta il mulo del ventesimo secholo (no,  non ci prendo una lira, ma se qualcuno della Piaggio mi legge e volesse fare una donazione è il benvenüto).

Già molti anni fa la Piaggio ha provato a sdoganare la Lape a caterogorie tanto improbabili quanto fantasiose…chi si ricorda l’Apre Cross? Il sogno di tutti gli studenti di fine anni ’80. Una cosa atroce!

Adesso ci riprovano!

E devo di nuovo ringraziare la colonna destra di repubblica per quest’altra perla da manuale.

È nata la Lape per i veri VIPS, che, oltre ad essere very important, devono essere anche very tonti. In pratica si tratta di sborZare 22000 euretti per una Lapina elettrica…per…andarci in giro nelle piccole isole o nelle loro tenute di campagna!

Copincollo da repubblica parte della descrizione:

per rinverdire quesi fasti è stata messa a punto una specialissima versione elettrica, tirata in 100 pezzi, e colorata in elegante e solare bianco “Arctic White”. Non solo: ci sono le quattro minuscole porte e la capote realizzate in tela bordeaux montata su strutture in tubi di acciaio inox lucidato. Non mancano poi pneumatici rifiniti con fascia bianca montati su cerchi cromati, dagli inserti in legno tropicale, dalle eleganti rifiniture “yachting style”. Nè una selleria color crema con profili bordeaux e dotata di cinture di sicurezza di tipo addominale.

Il volto della nuova campagna pubblicitaria lo suggerisco io! È papi! Ce lo vedete voi a giro per i giardini di villa certosa con la lapina carica di phyae? Io si…abbestia!

P.S.

In tempi dove molti non hanno uno per fa’ due, queste perle di dubbio gusto sono solo l’ennesimo ceffone.

CoRtelli e…

cortello

Ogni tanto la colonna destra di repubblica dà delle soddisfazioni…tipo oggi…dicono che Schwarzenegger sia andato in video con un coltello e poi si sia messo a spiegare i problemi di bilancio della ca-lfònia…

Certo! Lui è l’eroe supermacho i cui film finiscono sempre per mancanza di protagonisti…quindi cosa c’è di meglio se non presentarsi con l’immagine truculenta che ha fatto la sua fortuna?

Veniamo ora al nostro giovane, aitante&chiavatore (ma osservante della dottrina cattolica) premier!

Lui ha fatto la sua fortuna sventolando la sua vita privata fatta di dio, patria, famiglia…e gossip.

Sechondo voi, se dovesse presentarsi in televisione a spiegare i problemi di bilancio, con cosa si presenterebbe? Azz’ardo delle ipotesi:

1) Incappucciato, sventolando la tessera della P2, sullo sfondo la scritta I love licio.

2) Brandendo una foto di veronica.

3) Con in testa le mutande della D’Addario, e indossando gli orribili orecchini che regala alle altre sue sciacquette.

4) Un vibratore.

5) Un tatuaggio sulla fronte: “I love Papi”.

6) Con emiliofede (ahibò! vomito) al guinzaglio.

Continuate voi…