Hell’epY

Sto p’arlando dei vynili…quegli strany oggetty di plastica che si facevano girare…

Tra un po’ è previsto il traslocho, e la vecchia non vede l’ora di levarsi dal chazzo me e soprattutto la mia roba. E c’è di tutto!

Oggi è toccato ai vinili, ho trovato in ordine sparZo:

Live after death

AC/DC

OzzY

E poi questo…e se vi ricordate che lo passavano in discoteca ai teNpi del liceo, allora, caVissimi…siete Wecchi!

Notare la raffinatezza degli effetti speciali…

Annunci

B’arbatrucchO!!

Ho scoperto, non sença una punta di s’orpresa, che i barbapapà esistono anchora!

Qualche giorno fa, girando per mediawordl la biNbetta arrrrabbiona allunga le mani verso dei pupazzi rossi, che venivano dati in omaggio ai sottoscrittori di sky. Fare una bbonamento a sky per un pupazzo mi seNbra una stronzèta, e infatti Habbiamo levato il pupazzo alla jena (che no, non ha gradyto) e siamo usciti.

Oggi la mamma è tornata con i due pupazzi della foto:

barbap

Le risate che ci siamo fatti nel vedere la contentezza della belWa non hanno avuto eguali…E per i nostalgici ecco un bel filmato (grazie iutùbbb)!!

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/3zChdd9pZ88" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Come eravamo…

Dalle buste sono uscite delle vere perle, roba sepolta nei meandri del tempo e dello spazio…ho ritrovato un libro sugli origami…mi fu coNprato in seconda o terza elementare…è con me da quasi trent’anni.

Poi sono riemerZi i libri di AEnigmistica della Hoepli, probabilmente del mio bisnonno, dato che sono datati 1898-1901. E ancora…la guerra di guerriglia, libro del Che pubblicato da feltrinelli negli anni ’70.

Ma l’emersione più inaspettata (penZavo di averlo perço) è quella del libercolo qui s’otto: “La Geografia per i Fanciulli”, del prof. Pacini edito in Firenze nel 1867.

libbro.jpg

Un vero pezzo di archeologia scholastica! Ricordo di averlo letto anni fa…assolutamente esilarante…ogni tanto posterò i pezzi più interessanti, sull’Affrica, la Nuova Olanda e l’Italia, al tempo non ancora unita…Appro posyto…ecco un pajo d’estratti (i corZivi sono miej):

Regno d’Italia

Di tutta l’Italia delle otto parti sette compongono il regno italiano, che ha una popolazione di quasi 25 milioni.  Il governo è monarchico costituzionale, la religione dei più è la cattolica; ma poi ognuno è libero di professare quella che più gli pare e piace. La capitale è oggi Firenze, ma dovrebbe esser Roma.”

E ancora sullo stato del vaticANO:

Stato del papa

Propriamente lì sullo stinco dello stivale c’è una piccola parte della penisola che non è ancora del Regno d’Italia, ma sta sotto l’obbedienza del papa. Roma, che è la capitale di questo piccolo stato, risiede sul Tevere e fa quasi 200 mila abitanti: le altre città di qualche importanza sono Civitavecchia, Viterbo, Velletri e Frosinone. La popolazione di questo resticciuolo del regno sacerdotale in Italia è di 684 mila abitanti. L’industria e il commercio vi sono in condizioni miserabilissime; e l’agricoltura quasi in assoluto abbandono, cosicchè vi si vedono immense campagne incolte e deserte, e la malaria vi mantiene la morìa. Effetto di un governo contrario ad ogni civile progresso.”

Signori…chapeau!

P.S.

No…ne vogliamo parlare della situazione odierna? Secondo me siamo in involuzione.