D.Nat.Dan.Inv

E pure ‘st’anno Mitra se lo semo magnato a colazzione…

Schermata 2019-12-26 alle 22.54.10

 

DI.NAT.DAN.I

A Mitra! Dajjeeeee!!!

20181226_142718.jpg

Dies natalis me invictI

Altro che natale…io Mitra me lo magno a cholazZione!

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/642/10956387/files/2014/12/img_0861.jpg

JerY

Miej assidui,

Giustho una righa per rammentarWi il mio prossimo choNpleannho: 26 DeeceNbre 2013!!

 

Adesso possiamo tornare alla gozzoviglia, che non pha mai m’ale! Io mi asterrò, perché essendo dal 22 (legghasi Wentydhue) sul pezzo, non ce la faccio più…

Senbra jerY

…e inWece sono già passaty Cuattro annis.

Coraggio…ne manchano ancora 14.

Glorya in excelsis mE!

Ohhhhhh!

E finalmente, dopo li nutile pantomima del natale arriWa la WERA festa!

Il 26 diceNbre passerà alle chronache come il giorno del mio compleanno!

Capito?

Il mio compleanno!!

Ecco cosa succederà Hoggy 26 diceNbre:

1) Mi alzo e comincio a stilare la lista nera degli STRONZONI che si sono schordati del mio compleanno.

2) Poi faccio delle Hipotesi su quando la signIorina Letteredaluccha si ricorderà che oggi finisco g’hanni…Io dico intorno al 28…

3) Andiamo sul Terminillo, ché la biNbetta arrrrrabbiona ad’ora la neWe.

4) Torta.

5) pranzo e cena dalla nonna…questa sarà la proWa più Wiolenta.

E ora bando alle ciance, che Habbiamo un coNpleanno da phestejjare!

Thre hanniS!

A quest’hora, thre hanni pha, la biNbetta furibonda (aka il mostro della laghuna OR la belWa assasssyna) veniva al mondo in tutto lo splendore dei suoi 3,250 chiletti.

Era piccopiccopiccola, e me la ricordo Cuando, chon la s’una mano micorscopica, mi stringeWa il p’ollice.

Non s’apeWo che, con le stesse mani, HaWrebbe tra le altre chose:

1) Preso a sberle (in boccha)  il babbo. La mattina, quando vuole venire nel MIO letto e non mi sWeglio.

2) Tyrato la choda a innumereWoli ghatty.

3) Mangiato di tutto (ma propIo di tutto eh!)

4) Strattonato il babbo e la mamma e, vabbeh, tutti, quando le chose non gli t’ornano (cioè seNpre).

Khe dyre.

Oggi, biNbetta arrrrrabbiona, fai tre hannis. A me sono seNbraty tre sechondy….però…ogni tanto…picchia anche la mamma!

 

 

 

D’ichannowe m’aggiO!

Come tutty i diciannoWe maggi, Jeri era il coNplehanno dell’amamma, un choNpleanno col botto, %#¡@ Hanni!!

Per scacciare la depressione della mamma ordino una torta a sorpresa:

[PAST]: Pasticceria taldetali, buongiorno!

[IO]: Buongiorno, vorrei Hordinare una torta millefoglie per Cuattro.

[PAST]: per quando?

[IO]: Oggi, verso le dhue.

[PAST]: Benissimo, cosa ci vuole scritto sopra?

[IO]: Bah…facciamo…AUGURI.

[PAST]: Scritto COME??

[IO]: AUGURI…

[PAST]: E come lo vuole scritto??

[IO]: ????!!!!

[IO]: Mah…lo scriva con l’ACCA iniziale…ACCA AUGURI.

[PAST]: Va bene…allora la ritira alle due…Buongiorno!

L’ha fatto DAWWERO!

20110520-101332.jpg

Nella photo: La torta, già inZidiata da presenze che si muoWono nell’oschurità (in basso a sx)…

Ahhh….dimentichaWo…

Era anche il coNpleanno di Jonuzzhen, arriWata Hormai alla soglia dei &*$#@ anni! AugHuri! In rytardo, ma HagurY!

TrycholorE

Havrei doWuto schriverla jeri…ma problemi logistici lo hanno iNpedyto…

La sphogliA!!

25 deecheNbre p’assato tra mal di gaNba, mal di pancia e phebbre a 39. Inphatti il virusse hintestynale ha deciso di tornare a roNpere i collioni roWinandomi il n’atale (Cuello di Mitra, Hovvio!!). Jeri mattyna, coNplice un bel grammetto di tachpirina, staWo decisamente meglio, e già ero pronto a intimare alla Wecchia la solita
t’orta millefoglie che da seNpre (e dicho seNpre) si prepara per il mio coNpleanno.

Alle noWe schende la nonna…colpo di scIena! Sta male…il virusSE colpisce anchora.

Mi guarda: “Io sto male, non ce la faccio a fare la torta”

Io: “Oggi non te la fa nessuno…però chiamo lo stesso”

No, non ha risposto nessuno…Hevidentemente le pasticcerie il 26 Deechembre non laWorano.

Bene -dico alla vecchia- la torta la faccio io! Quali sono gl’ingredienti?? E…come si fa la sfoglia??

No…la sfoglia è complicata! non ti riesce. E poi farai un disastro. facciamo un’altra torta.

NO! LA FACCIO IO!

Arriva anche il vecchio…

Si! Tua madre ci ha messo anni per imparare e te, oggi, vuoi farla bene!

Mentre i due stronzi parlaWano, google-ando leggevo roba tipo:  preparazZione lunga, difficile, non riesce ecc…BENE! Allora ci deWo riuscire!

Poi la sWolta, trovo LUI:

Seguo pedisseCuamente il pasticere, poi l’illuminazione! Ma…questa roba è bicomponente! E grossomodo funSiona come la mappa di smale.

Mi gaso come un CIGNALE e decido…SI FARÀ!

E giù tutti a prendermi per il cHulo. A quel punto parte la sfida. Solo contro tutti (gatti coNpresi) mi armo di:

-Mattarello (per la vera massaja che non deWe chiedere mai!).

-Spianatoja (idem).

-Planetaria (per la massaja moderna&trendy).

-Hingredienti.

Dopo un p’omeriggio di laWoro (e ho capito perche la Wecchia non ha mai voglia di farla) eccho il risultato:

La Wecchia sta ancora crepando d’inWidia!

P.S.

Per la crema, conZiglio questa, seNpre del nostro: