Khe brycholèR!

Ecchomi Cua!

Dopo un’althra giornata di quelle da racchomandare…

Ora il resochonto di jeri sera, passato a inchollare trojaj sulle taWolette di leNNio.

ArriWo alle nove. Già stancho. La speranza di troWare qualche altro babbo sWanisce subBito…c’è pure la partita, non ho speranze…in preda al sonno e a dieci sgallettate che spettegoleranno a tutta randa per due ore. CAZZZZOOOOOO!

Poi il miracholo, dopo dieci minutis arriva un altro…lo guardo e gli dicho: “hanno incastrato anche te eh?” Lo sguardo tra il diperato e il rassegnato allevia solo in parte la disgrazZia, ci sediamo accanto e aspettiamo la colla e le taWolette per metterci all’Hopera. Io adocchio dei bulloni, dei tappi di bottiglia (in m’etallo), e dei fagioli. Sul taWolo phanno bella mostra di se un pajo di chilettis di VINAVIL…la mia preferita!!

Quendo ero piccolo mi divertivo spalmarlo sulle mani e a staccare il velo di colla. Dov’è il diWertimento?? SeNplice, le vedere le tue impornte digitali, come nei FILMI.

Dopo un’oretta buona di discussione sul da farsi, cominciamo…strato di cholla…r….VIA!

Ecco il rysultato:

– tappi di sughero.

Ma c’è anche chi l’ha rychoperta cona:

– Pelle

– stecchette dei gelati

– Perle (mica vere eh!)

– tappi in plastica

– asciugamani, spugne e affini

– carta vetrata & buLoni.

– Carta scchricchiolsa dell’OVO di pasCua

Purtroppo mancavano all’appello i chiodi a tre punte&calcinacci…Gnente panycho…l’anno prossimo si ripete!

Annunci

Pyasthrelle senZoryalY

Stasera mi dò al bricolage!

Eh sì..la mamma mi ha incastrato di nuovo con le attiWità dell’asylo. Dopo il cappello di natale e la riunione sulle attiWeetà oggi è il giorno dell’autocostruzZione!

Sì, perché le “educatrici” dell’asilo hanno deciso di far sperimentare ai baNbini il camminare su superfici diverZe, e al propositochoinWolgeranno i genutori nella costruzione di un percorso fatto di mattonelle ricoperte di tessuti strany e/o oggetti.

Stasera, alle NOWE, mi troverò col gruppo delle mamme (speriamo anche Cualche babbo) per ricoprire delle taWolette di legnIo con:

* Bottoni.

* Stuoie in cocco

* Polystirolo.

* Plasticha da iNballaggi.

* Lana

e molto Haltro anchora!

Havevo proposto anche i chiodi a tre punte, ma le altre sgallettate hanno detto di no.

Pecchato!

P.S.

A più tardi per il resochonto…

St’udhentY

IL corZo (breWe) di teoria dei giochi è Guasi al termyne, e tutto sommatho non è andato male…

Ho cominciato con una classe di 65 studenti, che poi sono diventati 22 per via del fatto che molti dovevano seguire solo le prime sei Hore.

Non Havevo mai avuto una classe così numerosa…Il corZo di sistemi dinamici al massimo fatturava venti perZone…ma 65 sono un botto (almeno per me). Ma non tutto il male viene per nuocere, una così ricca popolazZione offre degli spunti interessanti per uno studio antropologGiGo:

1) Organizzazione a grappoli: Per quale stracazzo di motivo lasciano intere file libere? Prima fila deserta, in sechonda pochi eroi, poi un gruppone sparZo. In fondo all’aula, MOLTO in fondo, un manipolo di irriducibili del “ma più lontano non si può andare?” Li ho chiamati quelli della giudecca. Questi dannati (appunto) costringono il docente a scrivere grandisssimo alla laWagna e a gridare come un ossesso. RISULTATO: ti sgoli e per scrivere un’equazione ti servono DUE lavagne.

2) Quelli perennemente a chiacchera: Parlano dei cazzi loro e te, stupidamente, credi che non hanno capito Cualcosa e cerchi di rispiegare

3) Ingresso a pyacere: La lezZione comincia alle 10+Cuarto d’ora acchademicho. Di solito non si vede nessuno prima delle dieci e mezzo, Jeri uno è arriWato un quarto alle 11. Gli ho chiesto “eri alle lauree?” e lui: “nono…sono arrivato ora”.

4) Mutismo assoluto: Alla domanda “Tutto chiaro?” solo un coro di silenzi…alla terza volta e solo dopo un “Oh! Dico a VOI!” uno o due reagiscono ed espongono dubbi.

Poi ci sono quelli lenti…ma lenti eh? Per firmare il registro ci vuole almeno mezz’ora…

E poi c’è lui, quello che mangia!

A metà lezione tira fuori il panyno d’ordinanza e mangia. Di gusto pure!

Per un po’ l’ho preso per il chulo, e oggi, all’ennesimo panyno comincio con un “è al dente??”

Vedo che non demorde, azzardo: “Siamo in un’aula universitaria…Cento anni fa ti avrebbero cacciato a calci!”

Ridacchia e continua…Lasciamo perdere!

P.S.

PenZandoci bene…avrebbero cacciato anche me…

FrazZionY

25 aprile. Festa della liberazione dal nazifascismo.

Il 25 aprile è anche questo…lapidi distributite in ogni micraniosa frazione di questo disgraziato paese. La tragedia della guerra ha toccato tutto e tutti.

E nonostante questo la nostra memoria se ne va coi partigiani…

Thav in rythardO??

NoProbhlem!!!

In weeaggio per milàn, di solyto prendo il treno da Empoli alle 7:23 e alle Hotto e cinCuantha sono a firenzhe. Il treno è seNpre stato puntuale, ma oggi…

ore 7:25: oh ma ‘sto chazzo di treno non parte??
ore 7:30: Eccho…ora perdo la TAV…speriamoche rechuperi…
ore 7:58: Arrivo a Rifredi, ho ufficialmente perZo il treno.
ore 8:02: Arrivo a Feerenzhe, vedo il treno, seNpre fermo e con le porte aperte.

Mi preparo alla chorsa disperata quando leggo “Ritardo 20 minutis”

Mi avvio placidamente al barRE, fischiettando alleghramente.

Non tutti i ritardi vengono per nuocere!!

P.S
E poi dicono che le bestemmie non servono…

PrezzhO

Sisi…la montalcini ha 101 anni! Auguri, vecchia maledetta!

Belen e corona (sc. term.) si sono lasciati (grande notizZiona da telegiornale). Che pecchato…io li vedrei bene in una miniera..

l vulcANO non erutta più, e il vaticANO è seNpre al centro dell’attenzione per certi vizZietti dei suoi ministri. Aspetto un’incriminazione del papa in ammereGa…ci sarà mai??? Chissà!

E poi il compagno bondi che cita sturzo (o era de gasperi??), sença nemmeno declamare una delle sue pietose peosie…

Poi ci sono altre notizZie…ma la più bella è stata quella dei COFONDATORI del PdL…SeNbra la pubblicità della mastercard…vedere un ex (?) fascista e un piduista corruttore di giuduci e amico di mafiosi che si prendono a pesciate non ha prezzo…

PynzhimonyO!

All’asylo è il momneto della sperimentazione dei sapori…Dopo aver phatto il minestrone (jeri) oggi è stato il turno delle spezie.

Hanno proWato olio, sale, aceto e pepe. Di regola, a questi sapori particholari, i bambini fanno delle facce strane e un po’ schifate…tutti??

No, non tutti…la biNbetta arrabbiona:

1) L’oilo se lo beWe.

2) Il salato gli piace, specialmente la piTTa…

3) Sull’aceto non ha fatto una grinza.

4) Il pepe…ha detto…ancora!

Tutta la mamma…prIcisaprIcisaprIcisa!

P.S.

Peri churiosi…il giorno del minestrone è tornata tutta sporcha di pomodori…dalla testa Hai piedis…