Ventysetthe D’omande

…che rimarranno sença risposta presumo…

Ecco le prime dieci, risalenti ai fatti del 26 aprile, quando tutto il mondo ha saputo che il PdC si fa chiamare “papi” da una minorenne…

1) Signor Presidente, come e quando ha conosciuto il padre di Noemi Letizia?

2) Nel corso di questa amicizia, quante volte vi siete incontrati e dove?

3) Come descriverebbe le ragioni della sua amicizia con Benedetto “Elio” Letizia?

4) Perché ha discusso delle candidature con Letizia che non è neanche iscritto al PdL?

5) Quando ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia?

6) Quante volte ha avuto modo di incontrare Noemi Letizia e dove?

7) Lei si occupa di Noemi e del suo futuro e sostiene economicamente la sua famiglia?

8) E’ vero che lei ha promesso a Noemi di favorire la sua carriera nello spettacolo o in politica?

9) Veronica Lario ha detto che lei “frequenta minorenni”. Ce ne sono altre che incontra o “alleva”?

10) Sua moglie dice che “non sta bene” e che andrebbe aiutato. Quali sono le sue condizioni di salute?

A queste non ha ancora risposto…Poi lo scandalo e le rivelazioni della d’Addario, che ha documentato tutto.

E repubblica ha formulato altre 10 domande:

1. Quando, signor presidente, ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia? Quante volte ha avuto modo d’incontrarla e dove? Ha frequentato e frequenta altre minorenni?

2. Qual è la ragione che l’ha costretta a non dire la verità per due mesi fornendo quattro versioni diverse per la conoscenza di Noemi prima di fare due tardive ammissioni?

3. Non trova grave, per la democrazia italiana e per la sua leadership, che lei abbia ricompensato con candidature e promesse di responsabilità politiche le ragazze che la chiamano “papi”?

4. Lei si è intrattenuto con una prostituta la notte del 4 novembre 2008 e sono decine le “squillo” che, secondo le indagini della magistratura, sono state condotte nelle sue residenze. Sapeva che fossero prostitute? Se non lo sapeva, è in grado di assicurare che quegli incontri non l’abbiano reso vulnerabile, cioè ricattabile – come le registrazioni di Patrizia D’Addario e le foto di Barbara Montereale dimostrano?

5. E’ capitato che “voli di Stato”, senza la sua presenza a bordo, abbiano condotto nelle sue residenze le ospiti delle sue festicciole?

6. Può dirsi certo che le sue frequentazioni non abbiamo compromesso gli affari di Stato? Può rassicurare il Paese e i nostri alleati che nessuna donna, sua ospite, abbia oggi in mano armi di ricatto che ridimensionano la sua autonomia politica, interna e internazionale?

7. Le sue condotte sono in contraddizione con le sue politiche: lei oggi potrebbe ancora partecipare al Family Day o firmare una legge che punisce il cliente di una prostituta?

8. Lei ritiene di potersi ancora candidare alla presidenza della Repubblica? E, se lo esclude, ritiene che una persona che l’opinione comune considera inadatto al Quirinale, possa adempiere alla funzione di presidente del consiglio?

9. Lei ha parlato di un “progetto eversivo” che la minaccia. Può garantire di non aver usato né di voler usare intelligence e polizie contro testimoni, magistrati, giornalisti?

10. Alla luce di quanto è emerso in questi due mesi, quali sono, signor presidente, le sue condizioni di salute?

Anche a queste non ha risposto, ma è stato un po’ più accorto…si è limitato a ripetere il disco del “Sono tutte invenzioni”…si, invenzioni…anche le foto dei suoi festini sono invenzioni?

E siamo a VENTI:

Per non sapere né leggere e né scrivere, un professore associato di fisica alla Sapienza ha formulato altre sette domande di “riserva”, molto più scomode di quelle di repubblica:

1)      Nel 1970, il procuratore della banca Luigi Berlusconi ratifica un’operazione molto particolare: la banca Rasini acquisisce una quota della Brittener Anstalt, una società di Nassau legata alla Cisalpina Overseas Nassau Bank, nel cui consiglio d’amministrazione figurano Roberto Calvi, Licio Gelli, Michele Sindona e monsignor Paul Marcinkus. Questo Luigi Berlusconi, procuratore con diritto di firma della banca Rasini, era suo padre?

2)      Sempre intorno agli anni ’70 il Sig. Silvio Berlusconi ha registrato presso la banca Rasini ventitré holding come “negozi di parrucchiere ed estetista”, è lei questo Signor Silvio Berlusconi?

3)      Lei ha registrato presso la banca Rasini, ventitré “Holding Italiane” che hanno detenuto per molto tempo il capitale della Fininvest, ed altre 15 Holding,  incaricate  di operazioni su mercati esteri. Le ventitré holding di parrucchiere, che non furono trovate ad una prima indagine della guardia di finanza, e le ventitré Holding italiane,  sono la stessa cosa?

4)      Nel 1979 il finanziere Massimo Maria Berruti che dirigeva e poi archiviò l’indagine della Guardia di Finanza  sulle ventitré holding della Banca Rasini, si dimise dalla Guardia di Finanza. Questo signor Massimo Maria Berruti è lo stesso che fu assunto dalla Fininvest subito dopo le dimissioni dalla Guardia di Finanza, fu poi condannato per corruzione, eletto in seguito parlamentare nelle file di Forza Italia, e incaricato dei rapporti delle quattro società Fininvest con l’avvocato londinese David Mills, appena condannato in Italia su segnalazione della magistratura inglese?

5)      Nel 1973 il tutore dell’allora minorenne ereditiera Anna Maria Casati Stampa si occupò della vendita al Sig. Silvio Berlusconi della tenuta della famiglia Casati  ad Arcore. La tenuta dei Casati consisteva in una tenuta di un milione di metri quadrati, un edificio settecentesco con annesso parco, villa San Martino, di circa 3’500 metri quadri, 147 stanze, una pinacoteca con opere del Quattrocento e Cinquecento, una biblioteca con circa 3000 volumi antichi, un parco immenso, scuderie e piscine. Un valore inestimabile che fu venduto per la  cifra di 500 milioni di lire (250’000 euro) in titoli azionari di società all’epoca non quotate in borsa, che furono  da lei riacquistati pochi anni dopo per 250 milioni.(125’000 euro).  Il tutore della Casati Stampa era un avvocato di nome Cesare Previti. Questo avvocato è lo stesso che poi è diventato suo avvocato della Fininvest, senatore di Forza Italia, Ministro della Difesa, condannato per corruzione ai giudici,  interdetto dai diritti civili e dai pubblici uffici, e che lei continua a frequentare?

6)      A Milano, in via Sant’Orsola 3, nacque nel 1978 una società denominata Par.Ma.Fid. La Par.Ma.Fid. è la medesima società fiduciaria che ha gestito  tutti i beni di Antonio Virgilio, finanziere di Cosa Nostra e riciclatore di capitali per conto dei clan di Giuseppe e Alfredo Bono, Salvatore Enea, Gaetano Fidanzati, Gaetano Carollo, Carmelo Gaeta e altri boss – di area corleonese e non – operanti a Milano nel traffico di stupefacenti a livello mondiale e nei sequestri di persona. Signor Berlusconi, importanti quote di diverse delle suddette ventitré Holding verranno da lei intestate proprio alla Par. Ma.Fid. Per conto di chi la Par.Ma.Fid. ha gestito questa grande fetta del Gruppo Fininvest e perché lei decise di affidare proprio a questa società una parte così notevole dei suoi beni?

7)      Signor Berlusconi da dove sono venuti gli immensi capitali che hanno dato inizio, all’età di ventisette anni, alla sua scalata al mondo finanziario italiano?

E siamo a 27…ventisette domande senza una risposta da parte dell’interessato.

Papi! Ora denuncia pure me!

18 Risposte

  1. posso aggiungere?

    8) quando pensa finalmente di levarsi di culo una volta per tutte?

  2. bravo! hai visto che hanno cominciato a gettare merda a palate su Ezio Mauro? dai un’occhiata a Il giornale…

  3. @ angelina, no, non ce la faccio … collegarmi al Giornale no … mi vergognerei come un ladro…

  4. suvvia, Nico: non devi mica cambiare la carta igienica😉

  5. @nico: Ma sono totalmente d’accordo! TOTALMENTE!!!

    @mario: Ho visto tutto il film…è sconcertante!

    @angelina: Ho visto il tytolo del giorInale…speriamo che stavolta l’abbiano pestata per bene…non ci si mette contro la chiesa e la si passa liscia…

    @riNico: Ogni tanto queste lettüre servono…fanno meglio delle prugne!

  6. Nico mi ha letto nel pensiero!

  7. Mi ricordo che mia nonna usava dire che “domandare è lecito e rispondere è cortesia”.
    Mai la saggezza popolare si è dimostrata più appropriata.

    Ho un moto di schifo talmente forte che potrei fare una sciocchezza.

    —Alex

  8. Dimenticavo, rilancio pure io.

    —Alex

  9. Angelo: hai visto l’attacco a Mauro, la storia della casa “pagata in nero”?

  10. @vale: Sono in tanti ad avere quel penZiero! Speriamo si avveri!!!!

    @Alex: Evidentemente non è cortese…

    @angelina: Si…da feltri non mi aspettavo nulla di diverso…è stato messo lì apposta…

  11. Ci rappresenta un gangEster.
    Cristiana

  12. quello che ormai abbiamo sotto gli occhi è l’esempio dell’immoralità che mi fa vergognare non del mio paese ma di chi lo governa….
    purtroppo ancora una volta non ci saranno risposte, spero solo che risponderanno gli italiani…

  13. @cristiana: Magari fosse un gangster…questo è molto peggio!

    @caterina: Risponderà la storia, sicuramente. Spero presto!

  14. spero anch’io…

  15. ECCO ALTRE 10 DOMANDE, QUANDO LA PADANIA ANCORA CREDEVA DI POTER COMBATTERE LA MAFIA

    http://www.polisblog.it/galleria/big/padania-vintage-quando-le-domande-le-facevano-loro/8

  16. @fabrizio: BenvenIuto! Ecchecivvoifare! Gli elettori della lega sono quello che sono…e la loro memopria è pari solo alla loro intelligenza…

  17. ventisette domande??!!!
    ma porello,, manco fosse un’intervista.. ma che pensate che questo qua non abbia niente da fare?? ma lasciatelo lavorare!!! c’è qualche miniera qua in cui mandarlo a scavare o deve emigrare??

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: