Internet e la scEnza

Oggi stavo riflettendo sul ruolo che la rete ha avuto nell’accelerazione furibonda che la ricerca scientifica ha subito negli ultimi trent’anni. Un esempio pratico:

Ogni mese la Physical Review E (e anche le altre non scherzano) esce con un volume di diverse centinaja di pagine…se andate a vedere i primi volumi in pratica in un anno si pubblicava quello ache adesso si produce in un mesetto scarso

La produzione scientifica è enorme!!!

Perché? È difficile dirlo, e troppo complesso per trattarlo in una paginetta scarZa. Voglio però porre l’accento su di un aspetto veramente rivoluzionario: Un tempo gli scienziati si scambiavano lettere. Tutto era per lettera, e si trovavano di persona alle conferenze (ad es. le mitiche conferenze Solvay!). Un articolo doveva essere scritto, poi mandato al coautore, poi alla rivista, tutto per lettera…cartacea eh! Il processo era lentissimo. Ed anche gli scambi di idee erano ridotti a lettere o visite.

Adesso è tutto più veloce, anzi…velocissssssimo! Oggi non ho bisogno di aspettare la rivista, la cerco sul web, ed ho accesso ad una banca dati sterminata, grazie ai motori di ricerca. Se lavoro in un campo mi basta aprire google oppure sciencedirect o la aps ecc…Ed ho tutto quello che hanno fatto i miei colleghi negli ultimi cinquant’anni…senza aprire un libro.

Poi la comunicazione…ho scritto articoli con persone che non ho mai visto, di alcuni non ne conosco nemmeno la voce, tutto via e-mail! E così fanno migliaja di miei colleghi sparsi per il mondo. Ho appena finito di discutere dell’introduzione di un nuovo articolo via skype, io in Italia, il mio collega in Germania. Ci vederemo tra un mesetto a Dresda, ma discuteremo su una bozza molto avanzata.

Chissà cosa sarebbero riusciti a produrre i geni che all’inizio del secolo hanno riscritto la fisica…impensabile!

P.S.

Sarà l’elettronica, l’ImeiL, internet e quant’altro…ma l’emozione di stringere tra le mani la mitica Zeitschrift für Physik…quella con l’articolo originale di Heisenberg sul principio d’indeterminazione [1] …NO, quell’emozione la rete NON la dà.

[1] W. Heisenberg: Über den anschaulichen Inhalt der quantentheoretischen Kinematik und Mechanik. In: Zeitschrift für Physik A Hadrons and Nuclei. 43, Nr. 3, 1927

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: